Archivio di agosto 2010

Rieti 2010

Beh…la gara non è andata benissimo, ma a fine stagione penso sia normale avere un po’ le batterie scariche…vedrò di ricaricarle un pochino per la notturna di Milano, che sarà il 9 settembre!

Comunque, dopo aver corso, ho capito perché molti campioni scelgono di gareggiare al meeting di Rieti…penso che l’atmosfera che si crea durante le gare sia difficile da trovare da altre parti!Questo è il motivo di tutti i risultati tecnici di altissimo livello che, ogni anno, fanno di Rieti uno dei meeting migliori.

Ovviamente la gara più bella sono stati gli ottocento e vederla dal vivo è stata una grande emozione…Rudisha mi ha talmente emozionata gli ultimi 120 metri che mi sono venuti i brividi!!!

Beh, è proprio vero che l’atletica è la regina di tutti gli sport…

Buona giornata a tutti!

Immagine anteprima YouTube
Share

Meeting di Rieti

Domenica gareggerò, per la prima volta, al meeting di Rieti…beh, per me è una grande stimolo poter gareggiare con atlete nettamente più forti di me! Ovviamente lo stato di forma non è più quello degli Europei di Barcellona, non so nemmeno io che tempo aspettarmi da questa gara…La risposta arriverà domenica pomeriggio alle 17e30!

Buon weekend a tutti!

Share
PISCINA

WeekEnd da record!

Finalmente è tornato il sole e il caldo a Bergamo ed io ne ho approfittato per godermi questi ultimi giorni d’estate. Ho passato il weekend in compagnia dei miei amici tra piscina, sole, mojito e carne alla griglia!

Ma questo weekend sarà ricordato nel tempo grazie a David Rudisha che, dopo 13 anni, ha stabilito il nuovo record del mondo degli 800 con 1’41”09 . Non so voi, ma io sono rimasta senza parole….dire che è stato stratosferico è poco!

Immagine anteprima YouTube

Share

Mezza estate

Che clima del cacchio in questi giorni, mica sarà già finita l’estate?!?

Si stava meglio in spiaggia a Barceloneta con il sole e la cerveza. :-) Speriamo ci sia ancora spazio per qualche giornata estiva…L’unica cosa positiva di questi giorni è che la città è deserta, non so a voi ma io adoro girare per le strade della città deserte. Un po’ invidio tutte le persone che sono in vacanza in questo periodo, le mie sono ancora lontane, meno male che tra tirocinio ed allenamenti ho le giornate piene e non ci penso troppo.

Buon ferragosto a tutti!

Share

Ciao a tutti!

Dopo tre giorni di vacanza post-gara a Barcellona, sono rientrata ieri sera a Bergamo. Devo dire che è stata una trasferta fantastica, piena di adrenalina, tensione e gioia! Sicuramente le giornata più entusiasmante è stata quella di mercoledì, ci credevo nella finale e sono riuscita a conquistarla per un solo centesimo…beh, ogni tanto ci vuole un po’ di fortuna, no?!? :-) In più, subito dopo la mia gara, c’è stata quella di Marco Vistalli che con un super finale ha emozionato tutti noi bergamaschi. Per noi due meglio di così non poteva andare…Speriamo sia solo l’inizio di una bella carriere per entrambi.

Mi è dispiaciuto per le altre due atlete cresciute nel vivaio dell’atletica bergamo: Raffaella e Elena, ma sono sicura che sapranno riscattarsi in futuro.

Ora mi attende una settimana di rigenero, devo recuperare sia l’energie nervose che fisiche…poi da lunedì riprenderò gli allenamenti per concludere la stagione con meeting e i societari con l’atletica bergamo.

Concludo ringraziando: i miei compagni d’allenamento che sono venuti a tifarmi (michele, mapi, marta, marti,sergio, claudia), il mio ragazzo Andrea, la mamma e il papà che mi seguono ovunque e sempre, il mio allenatore Saro che è venuto con tutta la famiglia, Achille Jacopo Dante e Cinzia per il bellissimo striscione. Ovviamente l’elenco è ancora lungo, ma starei qui a scrivere fino a domani, quindi grazie a tutti! :-)

Share

Dal sito fidal.it: L’Europa e il risveglio azzurro, i giovani.

La palma della giovane migliore spetta, senza ombra di dubbio, a Marta Milani, 23enne di Treviglio, la linea verde del quattrocentismo azzurro. Due finali come bottino: quella individuale, chiusa al settimo posto, e quella di staffetta, al quarto, con il record italiano. La sua grinta sta tutta in un centesimo di secondo. Quello che, lottando con le unghie e con i denti, le ha regalato la promozione. Un centesimo che vale un oro. Simbolico, per il momento.

Share

Record Italiano nella 4×400: 3:25.71

fidal.it: 4×400 donne – L’Italia delle donne è quarta, e sorride grazie al record italiano, fissato a 3:25.71 (precedente: 3:26.69, di Perpoli, Spuri, Carbone, De Angeli, Parigi, 20-6-1999) con una gara straordinaria. Chiara Bazzoni, Marta Milani, Maria Enrica Spacca e Libania Grenot finiscono ai piedi del podio, battute da avversarie più forti ma non irragiungibili come un tempo. Vince la Russia, confermando il pronostico più facile di tutto il campionato, in 3:21.06 (mondiale stagionale), segue per le medaglie il quartetto della Germania (3:24.07) e quello della Gran Bretagna (3:24.32). In prima frazione Chiara Bazzoni soffre ma non perde più del dovuto nel cambio con la Milani; la bergamasca compie un prodigio, l’ennesimo dei campionati, risalendo dal settimo al quinto posto, sulle tracce di tutte le altre. Anche la Spacca mette in mostra dei numeri, resistendo sul primo rettilineo all’avversaria francese, tenuta all’esterno fino alla curva, e poi tenendo abbastanza bene malgrado il forzato passaggio suicida. Infine, Libania Grenot, che vola sulla pista blu di Barcellona, alla quarta gara in cinque giorni, avvicinando, senza raggiungerle, le medaglie. Standing ovation per la staffetta azzurra del miglio, che porta a casa il secondo record nazionale dei Campionati, completando la bella stagione delle ragzze del giro di pista, tutte sensibilmente migliorate nel 2010.

Share