Ho riflettuto un po’ prima di decidere se pubblicare o meno questo articolo…quello che mi spinge a scrivere è il dolore che stanno provando i famigliari di Yara, le sue compagne di squadra e le persone che frequentano o lavorano al centro sportivo….Mi sembra strano che tutto questo sia accaduto nel centro sportivo di Brembate Sopra, di solito sono realtà “lontane” che si vedono in televisione o si leggono sui giornali e, invece, è successo a soli pochi km da casa mia e soprattutto in un luogo che ho frequentato molto da bambina. Infatti, la mia prima squadra civile è stata l’atletica brembate sopra e proprio in quel centro sportivo ho fatto le mie prime gare su pista nelle categorie giovanili. Li mi sono avvicinata all’atletica leggera, e l’idea che questa cosa orribile sia accaduta in un ambiente sano in cui ragazzini si avvicinano allo sport mi fa venire i brividi!

Quindi vorrei porre il mio saluto a Yara, una ragazzina che amava lo sport proprio come me…

Share