Ieri sono tornata da Stoccolma, è stata una trasferta abbastanza positiva sia a livello individuale che di squadra. Meno male che, come nazionale, siamo rimasti nella massima seria nonostante due zero punti nell’asta e nella staffetta 4×100! Abbiamo chiuso all’ottavo posto, forse un po’ amaro, ma è anche vero che la squadra era priva di qualche “punta”.  Per quanto riguarda la mia gara individuale, invece, mi aspettavo qualcosa di meglio. Probabilmente il risultato finale è stata compromesso da una gestione scorretta della gara, infatti penso di aver dato un’accelerata eccessiva sul rettilineo opposto-inizio curva e, di conseguenza, sul finale non avevo più le forze. Forse, un po’ mi ha “ingannata” la pista, in quanto ha i rettilinei lunghi e le curve stretta. Comunque, è pur sempre  un esperienza che magari mi tornerà utile in futuro.

Sono molto soddisfatta delle staffetta, con 3.30.11 abbiamo fatto il minimo per i campionati del mondo! Era molto importante farlo in questa occasione, in quanto era l’unica opportunità, perché nei meeting è difficile trovare la gara del miglio. Il crono non è dei migliori, però anche le altre nazioni non hanno corso forte (la Russia ha vinto con un modesto 3.27.17) quindi significa che non c’erano grandi condizioni per correre forte.

Ora, il prossimo impegno è dietro all’angolo: i campionati italiani assoluti di Torino, che si terranno sabato 26 e domenica 27 giugno!

Share