Dal sito fidal.it:

Si parte con Marta Milani. Alla 24enne dell’Esercito il compito di dare il La al Mondiale azzurro. In prima batteria si trova di fronte l’iridata in carica dei 200, Allyson Felix, e la giamaicana, bronzo dei Mondiali 2007, Novlene Williams-Mills. La Felix, giunta a Daegu con chiare ambizioni da plurimedagliata, parte subito forte, mentre all’esterno, in ottava corsia, non è da meno la Williams Mills. La Milani resta attaccata al loro treno e soprattutto ad uno di quattro posti che rappresentano il biglietto utile per la semifinale. E così, sul rettilineo finale, mentre la Felix cede il passo (51.45) all’avversaria giamaicana (51.30), l’azzurra agguanta la quarta posizione in 51.94, alle spalle dell’irlandese Cuddihy (51.82). La bergamasca arriva, tra l’altro, ad un crono non troppo distante dal primato personale, il 51.87 del suo settimo posto europeo di Barcellona. Domani, ore 11:55, la semifinale. “Non mi sembrava di correre così forte – commenta la Milani a fine gara – ma sapevo bene che le altre erano più veloci. Con una come la Felix davanti non dovevo fare altro che provare ad inseguirla. Quando gareggio in un contesto importante trovo sempre gli stimoli giusti e tiro fuori il meglio di me. Ci tenevo molto a fare bene anche perchè ero la prima italiana in gara a Daegu. Spero che questo risultato possa essere di buon auspicio per tutta la squadra. Qui sono anche per dare il mio contributo alla 4×400. In questi giorni al villaggio degli atleti condivido l’appartamento con tutto il gruppo della 4×400. Siamo sei ragazze e stiamo sempre insieme dalla mattina alla sera, sembra quasi la casa del Grande Fratello! Scherzi a parte, è una condivisione che ci dà grande forza e supporto reciproco”. La più veloce nel riepilogo dei crono è la quattrocentista del Botswana Amantle Montsho, quest’anno già grande protagonista in Diamond League, che corre in 50.95, mentre nell’ultima batteria la campionessa di Berlino 2009, Sanya Richards-Ross, si aggiudica la vittoria con un 51.37 in rimonta, ma senza particolari sforzi.

A seguire il video con la gara e l’intervista sul campo:

Immagine anteprima YouTube

Share